Le letture della domenica

Liturgia della Parola del 23 febbraio 2020
Settima domenica del tempo ordinario A

  1. Dal libro del Siracide (19,1-2.17-18).
  2. Salmo responsoriale (dal Salmo 102). Rit.: Il Signore è buono e grande nell’amore.  
  3. Dalla prima lettera di San Paolo apostolo ai Corinti  (3,16-23).
  4. Dal Vangelo secondo Matteo (5,38-48).

… per riflettere e pregare

In questa settima domenica del tempo ordinario A il Vangelo continua a spiegare il senso delle beatitudini: il cristiano non è colui che giudica ma è colui che fa in modo che l’altro, anche se persecutore, merita l’opportunità della salvezza (questo è il significato del porgere l’altra guancia, donare il mantello, percorre la strada insieme…). In questo sta la novità assoluta di Gesù di amare il nemico e di pregare per chi perseguita. Con questo Gesù traduce in termini pratici quanto è annunciato oggi nella prima lettura sull’invito alla santità e all’amore del prossimo. Tutto questo però accade quando ci si lascia coinvolgere dalla Sapienza che viene da Dio, come ricorda l’Apostolo Paolo nella seconda lettura che si ottiene nella ricerca che sa ascoltare.

scarica il pdf: Settima domenica TO A